Rassegna Stampa Fiscale

Draghi: cresceremo più di Francia e Germania Misure straordinarie

5 Agosto 2022 | Corriere della Sera - Fabio Savelli - Pag. 4

‘Nuvole in vista’. Così, nel corso della conferenza stampa tenutasi al termine dell’ultimo Consiglio dei ministri prima della pausa estiva, il premier Draghi ha anticipato l’autunno. ‘Aumento del prezzo del gas, crisi energetica, carovita’ alta inflazione e pure ‘difficoltà di approvvigionamento di materiali, incertezza geopolitica’. In ogni caso l’eredità che lascerà al prossimo premier lo induce a pensare ‘che le previsioni sul terzo trimestre non sono così pessimistiche seppur in un contesto di forte difficoltà per imprese e famiglie’. Difficoltà che il decreto legge Aiuti bis intende ‘alleviare’ con una dote da 17 miliardi di euro. I provvedimenti vanno da interventi sulle bollette elettriche, sul cuneo fiscale e sulla rivalutazione delle pensioni. Sono misure che assumono connotati straordinari dettati dal carattere d’urgenza. Il premier Draghi non ha dubbi che il prossimo Governo rispetterà gli impegni assunti in Europa col Pnrr perché è in gioco la credibilità del Paese. Le riforme chieste da Bruxelles su fisco e concorrenza non sono rimandabili anche per non dilapidare una crescita che non si vedeva da vent’anni, meglio di Francia e Germania.

Pensioni e buste paga Che cosa cambia?

5 Agosto 2022 | Corriere della Sera - Andrea Ducci - Pag. 5

Vale circa 17 miliardi di euro il decreto legge Aiuti-bis varato dal Governo. Si tratta di un provvedimento finanziato senza ricorrere a scostamenti di bilancio. Le misure economicamente più impegnative sono la proroga degli sconti per le bollette di luce e gas nel quarto trimestre e il taglio delle accise sui carburanti fino al 20 settembre. Tra le novità la scelta di portare al 2% il taglio del cuneo fiscale per i redditi fino a 35 mila euro. La decontribuzione sarà valida per i periodi di paga compresi tra luglio e dicembre 2022. Oltre al taglio del cuneo c’è l’anticipo della rivalutazione delle pensioni al 2%, a partire da ottobre per restituire a pensionati e lavoratori parte del potere d’acquisto perso con l’alta inflazione. (Ved. anche Italia Oggi: ‘Pensioni e stipendi più pesanti’ – pag. 23)

Credito d’imposta Un miliardo a Ilva Siccità, 200 milioni

5 Agosto 2022 | Corriere della Sera - Andrea Ducci - Pag. 5

Imprese. Il decreto legge Aiuti bis contiene, tra l’altro, un contributo straordinario, sotto forma di credito d’imposta, a favore delle imprese per l’acquisto di energia elettrica e gas naturale. Per dare una mano alle attività produttive e fronteggiare i rincari delle bollette il decreto stanzia 3,3 miliardi di euro. Sempre sul versante imprese nel decreto trova posto la norma sull’ex Ilva, con le misure urgenti a sostegno della siderurgia. Invitalia potrà sottoscrivere aumenti di capitale, idonei al rafforzamento patrimoniale dell’ex Ilva, anche nella forma di finanziamento soci in conto aumento di capitale per importi fino a 1 miliardo. Fondo da 200 milioni per le imprese agricole danneggiate dalla siccità. Sale di 30 milioni il Fondo unico nazionale turismo. (Ved. anche Il Sole 24 Ore: ‘Ex Ilva, aumenti di capitale fino a 1 miliardo’ e ‘Emergenza siccità, 200 milioni alle imprese’ – pag. 2)

Energia, prorogati i ribassi in bolletta e il taglio delle accise

5 Agosto 2022 | Corriere della Sera - Andrea Ducci - Pag. 5

Rincari. Il decreto proroga le misure che hanno già contribuito a mitigare gli aumenti dei prezzi di prodotti energetici per andare incontro a famiglie e imprese. Si tratta di interventi per circa 5,5 miliardi di euro per il settore delle attività produttive e di circa 5,8 miliardi di fondi da destinare alle famiglie. La proroga degli sconti sulle bollette di luce e gas arriva grazie all’azzeramento degli oneri di sistema nel settore elettrico e al taglio degli oneri di sistema sul gas. Prevista anche la riduzione dell’Iva al 5% sul metano. Una norma stabilisce il rafforzamento del bonus sociale per energia e gas destinato ai clienti domestici economicamente svantaggiati e ai clienti domestici in gravi condizioni di salute. Esteso fino al 20 settembre lo sconto sui carburanti con l’abbattimento di 0,25 euro delle accise. Prorogata a giugno 2023 la tassazione sugli extraprofitti delle aziende energetiche. (Ved. anche Il Sole 24 Ore: ‘Energia: 8,4 miliardi di aiuti per bollette e taglia accise’ – pag. 2 e Italia Oggi: ‘Bolletta più leggera per tutti’ – pag. 24)

La pace fiscale riparte dalla Cassazione

5 Agosto 2022 | Il Sole 24 Ore - Ivan Cimmarusti e Giovanni Parente - Pag. 5

L’Aula del Senato ha dato il primo via libera alla riforma della giustizia tributaria. Il testo ora approda alla Camera dove l’approvazione finale è prevista per martedì 9 agosto. In merito alla delega fiscale, invece, le forze politiche si sono impegnate a votarla il 7 settembre. Tornando alla giustizia tributaria il testo contiene modifiche sostanziali rispetto al Ddl presentato dall’Esecutivo. Spicca soprattutto la sanatoria per i giudizi pendenti in Cassazione. Prevista una definizione agevolata su due livelli: si paga il 5% per le liti fino a 100 mila euro nelle quali l’Amministrazione finanziaria è risultata soccombente per ben due volte nei precedenti gradi; il quantum sale, invece, al 20% per i contenziosi fino a 50mila euro in cui l’Agenzia è rimasta sconfitta in un solo grado di giudizio di merito. Questo meccanismo dovrebbe tagliare le pendenze tributarie alla Suprema corte. La stima è di una riduzione di 23 mila liti. La domanda di adesione alla sanatoria andrà presentata entro 120 giorni dall’entrata in vigore della legge. (Ved. anche Italia Oggi: ‘Riforma fiscale congelata Se ne riparla a settembre’ – pag. 28)

La fattura elettronica aggiorna il tracciato

5 Agosto 2022 | Il Sole 24 Ore - Alessandro Mastromatteo e Benedetto Santacroce - Pag. 26

Dal prossimo 1°ottobre sarà utilizzabile la nuova versione delle specifiche tecniche per il tracciato della fattura elettronica ordinaria e semplificata: le principali novità interessano per un verso l’aggiornamento di alcuni codici di controllo, dall’altro il blocco informativo contenente gli altri dati gestionali che, sebbene facoltativo nella compilazione, contiene gli elementi necessari per rispondere a determinate previsioni normative. Si è proceduto, inoltre, ad introdurre un nuovo tipo di documento TD28 per certificare gli acquisti da operatori sanmarinesi, con ricavi dichiarati nell’anno solare precedente per un importo inferiore a 100mila euro, i quali abbiano documentato l’operazione, esponendo l’Iva, con fattura cartacea perché esonerati dall’obbligo di fatturazione elettronica. Gli adeguamenti al tracciato evidenziano una crescente accuratezza nelle informazioni da esporre in sede di compilazione della fattura elettronica Sdi, agevolando la corretta documentazione delle operazioni pena il mancato superamento dei controlli.

Cessioni, per le partite Iva rischio diligenza qualificata

5 Agosto 2022 | Il Sole 24 Ore - Chiara Todini - Pag. 27

Le norme in materia di Superbonus hanno sempre generato incertezza. Probabilmente perché non erano sufficientemente dettagliate né assistite da disposizioni attuative in grado di definire con chiarezza i limiti e le procedure da adottare in relazione ad una vasta casistica, sia tecnica che giuridica. Nonostante la grande rilevanza dell’incentivo, si è scelto di procedere ‘in corsa’, ovvero di osservare l’andamento della misura e rilasciare specifici chiarimenti sulle richieste dei contribuenti e, se necessario, intervenire con disposizioni modificative, per lo più correttive dell’impianto previsto dal decreto Rilancio. Tra le concause che hanno portato alla paralisi dell’incentivo figura certamente la responsabilità solidale del cessionario, in ipotesi di controlli non eseguiti con la diligenza ‘qualificata’. Il documento, in realtà, sembra confliggere con l’esigenza di riaprire il meccanismo delle cessioni dei crediti per ridare ossigeno alle imprese i cui cassetti fiscali sono pieni di crediti da smobilizzare.

Data certa e documenti per i controlli futuri decisivi per il Sal al 30%

5 Agosto 2022 | Il Sole 24 Ore - Giuseppe Latour - Pag. 27

Anche le spese tecniche si considerano nel raggiungimento del limite del 30% di Sal il quale deve essere accompagnato dalla documentazione che si rivelerà utile in caso di controlli. E sarà necessario attestare la data certa, ad esempio con la Pec. Intanto si avvicina la scadenza del 30 settembre entro la quale le unità familiari autonome dovranno dimostrare di aver raggiunto il requisito del 30% dei lavori complessivamente effettuati per poter accedere al Superbonus per tutto il 2022. Prosegue, nel contempo, il processo di interpretazione delle norme in materia. Sono ancora tanti i nodi al pettine, dal momento che il decreto Aiuti ha fornito pochi dettagli. La commissione consultiva del Consiglio superiore dei lavori pubblici sta analizzando il tema con l’obiettivo di dare indicazioni a professionisti, imprese e contribuenti. Come anticipato il limite del 30% del Sal riguarda l’intervento complessivo. Secondo la Rete delle professioni tecniche si dovrà fare riferimento a tutte le spese comprese quelle tecniche riguardanti le prestazioni fino a quel momento eseguite.

Pace fiscale per i tributi locali

5 Agosto 2022 | Italia Oggi - Cristina Bartelli - Pag. 27

La legge di riforma tributaria approvata in commissione Finanze del Senato oltre che per le cause pendenti in Cassazione contiene una definizione agevolata anche per i tributi locali. E non solo. Il nuovo Governo si impegna a studiare forme di intervento anche per tutto il resto del contenzioso tributario pendente davanti alle giurisdizioni tributarie che cambieranno nome. Negli emendamenti riformulati che saranno approvati a Palazzo Madama, le commissioni tributarie diventeranno infatti corti di giustizia tributaria di primo e secondo grado. Arriva la responsabilità per il funzionario che immotivatamente non ha accolto la proposta di mediazione. Sono queste le ultime novità in merito alla legge di riforma della giustizia tributaria il cui testo, ottenuto il parere favorevole, ieri, dalla commissione Finanze del Senato, sarà esaminato dall’Aula per il primo via libera a partire dal 9 agosto prossimo. Il Governo è intenzionato ad ottenere il via libera definitivo entro settembre, incardinando il testo come emendamento al decreto Aiuti-bis.

Commercialisti, ok al giudice economista

5 Agosto 2022 | Italia Oggi - Simona D’Alessio - Pag. 27

Commercialisti soddisfatti per l’accesso consentito ai laureati in materie economiche (insieme a quelli in Giurisprudenza) alle selezioni per diventare magistrato tributario, come previsto dall’emendamento licenziato ieri nella commissione Finanze del Senato nel quadro del provvedimento di riforma del processo e dell’assetto ordinamentale fiscale. Il presidente del Cndcec, Elbano de Nuccio ha parlato di ‘una scelta di assoluto buon senso, con la quale si garantisce alla giustizia tributaria italiana l’apporto di competenza tecnico-professionali imprescindibili, che fanno parte del bagaglio formativo dei soli laureati in Economia. Si rafforza così la spinta alla specializzazione del giudice tributario, che è uno dei capisaldi di una riforma che giudichiamo fondamentale’, ha aggiunto de Nuccio ringraziando i parlamentari che hanno sottoscritto la correzione normativa.

Superbonus per cambio infissi

5 Agosto 2022 | Italia Oggi - Giulia Provino - Pag. 28

Tra i chiarimenti forniti dall’Agenzia delle Entrate sui confini di operatività del Superbonus emerge che anche per il cambio di infissi, pure con spostamento e variazioni di dimensioni, è possibile fruire della maxi detrazione al 110%. Analoga cosa anche per la sostituzione integrale della ‘facciata continua’. L’intervento di sostituzione di finestre ed infissi rientra tra gli interventi ‘trainanti’, anche con spostamento e variazione di dimensioni, per un numero finale di infissi la cui superficie complessiva sia minore o uguale a quella inizialmente esistente. L’intervento deve configurarsi come ‘sostituzione’ di componenti già esistenti e non come nuova installazione. Per fruire del 110% è necessario che gli interventi in condominio siano validamente deliberati dall’assemblea. Con la risposta n. 61/2022 l’Agenzia delle Entrate ha chiarito che la sostituzione integrale della ‘facciata continua’ rientra tra gli interventi ammessi al Superbonus. Possono dunque accedere al 110% i lavori sulle parti comuni di un edificio residenziale considerato nella sua interezza.

Coop sociale, 110% su misura

5 Agosto 2022 | Italia Oggi - Fabrizio G.Poggiani - Pag. 29

Con due risposte di interpello, la n. 406 e la n. 407, l’Agenzia delle Entrate è intervenuta nuovamente in merito a due particolari fattispecie nell’ambito del Superbonus e nell’ambito della cessione dei bonus. La cooperativa sociale non può beneficiare della peculiare modalità di calcolo dei limiti di spesa ammessi al 110%, se il cambio di destinazione d’uso della struttura ad attività socio-sanitaria da D/2 a B/1 o B/2 avviene soltanto alla fine dei lavori. E il trasferimento dei bonus edilizi alla consolidante, per il conseguente utilizzo in compensazione con l’Ires di gruppo, non configura una ipotesi di cessione a terzi dei crediti d’imposta. La cooperativa non può avvalersi della modalità di calcolo dei limiti di spesa disciplinata dal comma 10-bis dell’articolo 119 del decreto Rilancio in quanto si fa riferimento alla situazione catastale esistente all’inizio dei lavori e non a quella risultante al termine degli stessi.

Crisi d’impresa, bilanci doc

5 Agosto 2022 | Italia Oggi - Andrea Bongi - Pag. 30

Sono fuori dal decreto legislativo n. 14/2019 il bilancio abbreviato e quello riservato alle micro imprese. L’unico bilancio in grado di fornire tutte le informazioni sulla struttura e sull’organizzazione aziendale previste dal nuovo codice della crisi d’impresa è quello ordinario con la relazione sulla gestione e il rendiconto finanziario. Il bilancio nella forma abbreviata e quello riservato alle micro imprese non sono in grado di fornire ai terzi quelle informazioni di dettaglio necessarie per far comprendere come l’impresa sia strutturata e sia in grado di percepire, con anticipo, i segnali di una possibile crisi. Senza parlare poi delle società di persone o delle imprese individuali per le quali non esiste alcun obbligo di pubblicazione del bilancio annuale o del rendiconto di gestione.

Le rassegne e il calendario fiscale sono un prodotto Metaping - Servizi per Commercialisti, Avvocati e Ordini Professionali

Le rassegne e il calendario fiscale sono un prodotto Metaping - Servizi per Commercialisti, Avvocati e Ordini Professionali